English

Deutsch

COME COLLAUDARE UNA MACCHINA UTENSILE

collaudo macchina utensileTi sarà sicuramente capitato di acquistare una macchina utensile da inserire in reparto produzione: quando arriva il momento della consegna macchina, inizia una fase delicata per verificare se quanto acquistato corrisponde agli accordi.

Nessuno vuole ritrovarsi una nuova macchina utensile in reparto con problemi geometrici, che non riesce a produrre pezzi conformi o, peggio, che riesce a produrli ma al limite della tolleranza e che, dopo poco tempo di utilizzo, produce solo scarti.

Oggi ti racconto come affrontare in modo serio ed efficace un controllo geometrico di una macchina utensili per non avere brutte sorprese.

 

UN MODO SERIO ED EFFICACE SUL
COME ESEGUIRE UN CONTROLLO GEOMETRICO
DI UNA MACCHINA UTENSILE

 

Lo scopo di questo articolo è quello di dare una visione generale del collaudo di una macchina utensile ed, in particolar modo, del collaudo geometrico, descrivendoti come dovrebbe essere strutturato un efficiente servizio di collaudo in un’azienda produttrice di macchine utensili.

Ecco un modello di come dovrebbe essere organizzato un servizio di collaudo in un’azienda che produce macchine utensili. Si possono individuare quattro aree funzionali:

• COLLAUDO IN ACCETTAZIONE

• COLLAUDO INTEROPERAZIONALE

• COLLAUDO NEL MONTAGGIO

• COLLAUDO FINALE

 

 

COLLAUDO IN ACCETTAZIONE

Continua a leggere ...

COME SODDISFARE CLIENTI IMPAZZITI

come soddisfare clienti impazzitiOgni azienda, se è sul mercato, significa che soddisfa un’esigenza del mercato stesso, che si tratti di aziende storiche o di aziende “giovani”.

Un’azienda storica vede sempre più assottigliarsi il vantaggio di essere “azienda fondata nel 1960”, magari con una rete di vendita strutturata, rispetto ad una nuova azienda, poiché negli anni internet ha dato la possibilità di disporre di informazioni molto più rapidamente.

Negli ultimi 10 anni, le aziende giovani hanno avuto un enorme vantaggio rispetto alle aziende storiche. Questo grazie a internet, infatti nel passato era molto più difficile e costoso farsi conoscere, bisognava andare a cercarsi i clienti per vendere i propri prodotti.

 

OGGI SONO I CLIENTI CHE
CERCANO I PRODOTTI

 

Sicuramente capiterà anche a te: quando hai bisogno di un prodotto, apri la pagina di Google, pochi secondi ed ecco una lista, ottenuta alla velocità della luce, di prodotti che cercavi.

Questo modo di operare ha ribaltato letteralmente ogni tipo di industria, mettendo più in difficolta anche aziende storiche che facevano del loro nome, e della loro storia, un mezzo per acquisire clienti.

Il risultato di tutto ciò è un mercato molto liquido, dove la richiesta di prodotti sembra davvero impazzita. Con questo metodo di operare ci sono clienti che davanti ad una tastiera vanno a caccia di prodotti nel momento in cui ne hanno bisogno, pianificando sempre meno.

Continua a leggere ...

COME CAMBIARE PRODUZIONE IN 5 MINUTI

cambio veloce di produzione porta solutionsGLI AEREI FANNO SOLDI SOLO QUANDO VOLANO, NON QUANDO SONO IN AEROPORTO.

Oggi il sottotitolo dell’articolo è un po’ strano a prima vista, ma lo scopo è di affrontare il tema dello sfruttamento degli impianti, ovvero quanto possiamo ottenere da un impianto.

La domanda a cui vogliamo rispondere è:

STIAMO VERAMENTE OTTENENDO IL MASSIMO

DALLA NOSTRA MACCHINA UTENSILE?

Come molti di noi stanno vivendo, nel mondo della produzione, rispetto agli anni passati, parecchie cose sono cambiate, un dato su tutti sono i lotti di produzione che, per richiesta del mercato, sono sempre più piccoli.

Con questa richiesta di lotti sempre più piccoli e, parallelamente, clienti che chiedono consegne sempre più veloci, già da qualche anno le aziende di produzione effettuano sempre più frequentemente riattrezzaggi dei propri macchinari.

Quando questa richiesta di frequenti cambi di produzione si fa sempre più intensa, il sistema all’interno all’azienda entra sotto stress ed arriva ad un punto di rottura per i seguenti motivi:


  • POCHI ATTREZZISTI A DISPOSIZIONE
  • RIATTREZZAGGI LUNGHI
  • MESSE A PUNTO COMPLICATE
  • NUMEROSE OPERAZIONI RICHIESTE PER IL CAMBIO
  • PROCEDURE COMPLICATE
  • TEMPI DI CAMBIO TROPPO LEGATI ALLE PERSONE


Con i problemi appena elencati, il rimedio più classico è di essere tentati di produrre più pezzi che il mercato o il cliente ci chiede, e rischiare di metterli a magazzino, sperando in un prossimo ordine.

Continua a leggere ...

ECCO COSA HO IMPARATO NEGLI USA

IMPARARE-maurizio-portaL’altra settimana sul CORRIERE DELLA SERA è stato pubblicato un articolo che elencava una ventina di aziende Bresciane che hanno sede legale negli Stati Uniti d’America tra cui PORTA NORTH AMERICA INC. e alcuni nostri clienti.

Questa lista è stata generata probabilmente consultando il Ministero degli Affari Economici o Affari Esteri,  in quanto si riferisce a quelle realtà Bresciane che hanno una propria sede LEGALE registrata sul territorio del North America e operano direttamente, e non, tramite agenti locali come molte realtà fanno.

PORTA SOLUTIONS É L’UNICO COSTRUTTORE
BRESCIANO CON SEDE LEGALE NEGLI USA

Nel 2000 mi sono trasferito con la mia famiglia in Connecticut per aprire una società di diritto americano, PORTA NORTH AMERICA INC.

Oggi, dopo 15 anni, posso dire, con un pizzico di orgoglio, che gli sforzi messi in campo allora hanno ampiamente ripagato i due anni trascorsi dal 2000 al 2002 per rendere questa sede autonoma.

PORTA NORTH AMERICA INC.
HA UNO STAFF AL 100% AMERICANO

Oggi PORTA NORTH AMERICA INC. ha uno staff al 100% americano composto da un General Manager, un Sales Director, e, via a seguire, personale in qualità di Product Applications per l’approntamento di tutte le offerte in North America.

Difatti queste sono sviluppate dalla sede stessa, in termini di cicli di lavoro, tempi cicli, e relative offerte commerciali.

PORTA NORTH AMERICA INC. è autonoma non solo dal punto di vista tecnico Commerciale, ma anche come Service. I tecnici dell’assistenza sono reperibili 24 ore su 24 tramite un numero di telefono dedicato.

Il magazzino ricambi in USA supera il milione di dollari, tutto presente in Connecticut, abbinato al servizio TELESERVICE, che garantisce tramite connessione via web il monitoraggio delle macchine installate presso i clienti.

Continua a leggere ...