English

Deutsch

IN 2 MINUTI ECCO IL METODO FLESSIBILITÁ PRODUTTIVA di Maurizio Porta

360° GRADI DI LIBERTÀ

Liberta-Multicenter

Avere macchine rigide restringe le possibilità di lavorare pezzi multi-via e, ancor peggio, la frustrazione personale sale lasciandoti un amaro in bocca…

Quando ricevi questi particolari da lavorare, inizi a prendertela con chi li ha progettati. Frasi e imprecazioni scagliate contro i progettisti, che con il CAD 3D ne combinano di tutti i colori senza pensare a come staffare i pezzi.

Relax ….. in questo mese d’agosto è la parola d’ordine, o almeno ci si prova.

In questo caso ho sviluppato per un cliente, che ha una famiglia di pezzi a 4 vie, un’attrezzatura flessibile rotativa a 360 gradi che gli permette di finire il pezzo in un solo staffaggio.

Continua a leggere ...

TORNIO? FRESA? NO, MULTICENTER!

multicenter

Come ti comporti quando ti arriva un pezzo sulla scrivania da lavorare che per certe operazioni è chiaramente da tornio ma per altre è da centro di lavoro?

La sensazione è la frustrazione di non avere una soluzione competitiva e devi necessariamente passare attraverso due macchine, un tornio e una fresa. Però se le quantità richiesta sono più alte, bisogna considerare una batteria di celle.

 

Rilassati ….. ho trovato per te una soluzione OTTIMA, ora ti dimostro come abbiamo risolto questo problema a un cliente estero che non riusciva ad essere competitivo.

Continua a leggere ...

CAMBIO MORSETTI IN 20 SECONDI

cambio morsetti in 20 secondi

Come sai, il produrre piccoli lotti si scontra sempre con le ore di attrezzaggio macchina. Come fare a superare questo problema che terrorizza molte aziende di produzione?

I grandi numeri non ci sono più, o meglio, magari, alla fine dell’anno, sommando i vari lotti, il numero è ancora buono, ma i lotti si spezzettano sempre più, nessuno vuole fare magazzino e si tende a produrre solo il venduto.

Come sai, passando dalla macchina TRANSFER al MULTICENTER ci si porta un grande vantaggio a casa, con un magazzino utensili di 72 posti, lasciando utensili in macchina di vari articoli, la sola cosa che resta da fare è cambiare i morsetti.

Continua a leggere ...

CPK – COME CONTROLLARE CAPACITÀ DI UN PROCESSO

cpk controllo processoSe sei interessato ai valori di CPK, vuol dire che il tuo cliente finale pretende che tu produca con una certa qualità costante nel tempo senza sorprese. Infatti, tramite questo metodo, puoi stabilire come controllare la capacità di un processo per poter dimostrare, prima a te stesso e poi al tuo cliente finale che hai il processo del controllo statistico della qualità sotto controllo.

Senza l’introduzione di questo metodo di misurazione, non sai come il tuo processo produttivo si stia comportando. Così facendo, se sei tra i fornitori di Automotive, rischi danni incalcolabili.

Una fornitura di componenti lavorati a disegno non conformi con i valori ad esempio di CPK 1,33 o 1,67 può generare danni da qualche centinaia a milioni di Euro.

 

 

SE FORNISCI IL SETTORE AUTOMOTIVE
SENZA UN PROCESSO STATISTICO
DELLA QUALITÀ RISCHI MILIONI
DI EURO DI DANNI!

 

 

 

Ti faccio subito un esempio pratico che sicuramente hai già sentito o letto da qualche parte: quando una casa automobilistica effettua un richiamo in modo massiccio per una partita di auto per sostituire un componente che potrebbe causare dei problemi, alla base di queste operazioni, c’è spesso un valore di CPK non rispettato da qualche fornitore.

Queste operazioni di sistemazione di massa di problemi di non conformità costano alla case automobilistiche milioni e milioni di Euro, che appena possono, scaricano sui loro fornitori che hanno prodotto il componente non conforme.

Ecco perché, se vuoi fornire il settore Automotive, devi implementare questo tipo di controllo statistico. La tendenza che ho visto negli ultimi anni è che anche aziende al di fuori del settore Automotive hanno iniziato a pretendere questi valori di CPK per evitare problemi sul prodotto finale e aumentare la qualità.

Continua a leggere ...

COSTO PEZZO: IL VERO DATO

costo pezzo flexible production

Quanti modi hai oggi a
disposizione per produrre?


Sicuramente sono molti…… le macchine sul mercato sono un’infinità e a volte tutta questa scelta invece che favorire il consumatore finale, lo confonde facendolo entrare nel pallone.

Nei anni, ho incontrato clienti di vario tipo, quelli attratti dallo sconto dell’ultima ora, e dal 2008 in poi ho visto sconti arrivare fino al 50% pur di liberarsi di macchinari in stock che riempivano capannoni di importatori disperati sull’orlo del collasso, interni capannoni fino a non contenere più le macchine costringendo a sistemarle nel piazzale esterno.

Dalla parte opposta, clienti innamorati della tecnica estrema, della serie costi quel che costi, ma io voglio la macchina tecnicamente più spinta, con sistemi di ultima generazione e accessoriata full optional, equivalente a una montagna di tecnologia.

Ma spesso questa montagna rischia di crollarti addosso e rimani schiacciato dalle complicazioni che ti genera.

Ecco, nel primo caso sono aziende con cui normalmente non lavoro, infatti non riesco a soddisfare la sete di sconto, pur di ottenere la percentuale maggiore e stabilire un nuovo record. L’acquirente non si rende conto di comprare macchine con controlli numerici già fuori produzione o con caratteristiche non più al passo con i tempi moderni.

A proposito, un suggerimento pratico, ricorda sempre di controllare che tipo di controllo numerico ti propongono, l’anno di fabbricazione e ovviamente il modello, e fai tu una telefonata al costruttore verificando di persona per quanto tempo ti garantiscono di trovare i pezzi di ricambio. In passato ho suggerito questo a clienti, e ti assicuro che le sorprese non sono mancate!

Continua a leggere ...