English

Deutsch

IN 2 MINUTI ECCO IL METODO FLESSIBILITÁ PRODUTTIVA di Maurizio Porta

ECCO PERCHÉ NON MI DEVI CONTATTARE!

 

Ho deciso di scrivere questo articolo per cercare di chiarire perché il MULTICENTER NON FUNZIONA in certe situazioni. La questione è che mi arrivano molte richieste per le quali il MULTICENTER non è adatto.

Perdere tempo in due non è una buona cosa, entrambi per quanto possiamo impegnarci abbiamo un limite: IL TEMPO.

Il tempo è un fattore indifferente per tutti, lo definirei quasi un fattore democratico.

Nella società, sia il barbone di strada che l’attore famoso, che l’atleta o il super milionario dispongono della stessa quantità di tempo.

Visto che il tempo è denaro per tutti e, quando arriva una richiesta devi esaminarla e, qualora non vi sia la fattibilità, impostare una risposta spiegando il perché non è l’ideale, ho deciso di affrontare questo problema. In questo modo, se magari rientri in uno di questi casi non perdi tempo tu per primo e di conseguenza io.

Come puoi immaginare il MULTICENTER ha una fascia di mercato e di applicazioni che sempre più si sta ampliando per 6 motivi che ti elenco immediatamente:

Continua a leggere ...

AUTODESK E IL MULTICENTER

 

Quando si parla di fare scelte e investimenti in macchine utensili, la paura di scegliere la macchina sbagliata è la tipica sensazione che chiunque vive con una certa preoccupazione.

Al giorno d’oggi, con le mille possibilità che il mercato offre, si è sempre più confusi e la sensazione di sbagliare aumenta sempre più.

Se mi segui da un po’ di tempo, sai benissimo che il MULTICENTER è la macchina flessibile più prodotta in serie sin dal 2005 ed è la più diffusa nel settore dei piccoli e medi lotti.

Il cambio rapido da una produzione all’altra è l’arma vincente della macchina stessa, non tanto la velocità di esecuzione pezzo che passa in secondo piano, ma appunto il cambio produzione.

IL CAMBIO RAPIDO DI PRODUZIONE É L’ARMA VINCENTE DEL MULTICENTER

Oggi ho deciso di svelarti come abbiamo progettato questo gioiello tecnologico.

Voglio farti capire cosa c’è dietro il successo di questo prodotto.

Il MULTICENTER è stato progettato in modo totalmente diverso rispetto alle macchine precedenti. Abbiamo selezionato un partner strategico, AUTODESK, con il quale è stato possibile progettare e implementare un software innovativo per tutti i passaggi necessari a realizzare al meglio il MULTICENTER.

Continua a leggere ...

L’INCUBO DEI PICCOLI LOTTI

 

Benvenuto nel mondo dei piccoli lotti, o forse nell’inferno dei piccoli lotti!

Se hai aperto questa mail, le opzioni sono due: o stai vivendo questo problema, o hai già capito che la soluzione la trovi qua!

Non importa per quale delle due ragioni hai cliccato, continua a leggere…

Sempre più incontro clienti che mi dicono che sono molto preoccupati a causa di questo mercato impazzito fino al punto da non dormire la notte o, peggio ancora, che questa situazione che si è creata li spaventa a morte mettendoli in condizioni di non decidere più nulla.

Rimangono, in sostanza, bloccati di fronte a tutti i rapidi cambiamenti che accadono davanti ai loro occhi.

Sono arrabbiati con i loro clienti, con le banche, con i fornitori, con il governo. In breve, si è creata una situazione che li annebbia totalmente e non li fa più ragionare in modo distaccato dai problemi, un vortice che per alcuni di loro sembra sempre più complicarsi non facendoli più reagire.

Immobilismo totale in memoria dei vecchi tempi che furono.

Iniziano ad elencarti che un tempo i clienti ordinavano 50.000, 100.000 pezzi come lotto minimo, e che oggi non c’è giorno che passa che si ritrovano a discutere lotti da 200 pezzi, 1.000 o 2.000, i 10.000 pezzi già fanno parte della sezione sogni…

Continua a leggere ...

IL SEGRETO DELLA BILANCIA E IL MULTICENTER

Oggi vorrei condividere con te spunti che normalmente non sono scontati. Sono spunti che ho raccolto da ragionamenti fatti con alcuni clienti affezionati che mi hanno raccontato poiché l’hanno vissuto direttamente, in prima persona.

Metto a tua disposizione questi interessanti spunti per valutare se fanno al caso tuo, perché, in qualche modo, potrebbero farti vedere il problema che oggi stai vivendo da un’angolazione diversa, e trovare la soluzione che stai cercando.

Come metodo per visualizzare semplicemente la cosa, usiamo “IL SEGRETO DELLA BILANCIA” ovvero una ipotetica bilancia immaginaria. La bilancia ci aiuta a valutare i pro e i contro. Ogni decisione che prendiamo scaturisce dai pro e dai contro (ricordati: anche la NON decisione) e, idealmente, se pensi alla classica bilancia, a me piace particolarmente perché visivamente nei due piatti ci deve essere lo stesso peso per raggiungere l’EQUILIBRIO.

Infatti, il risultato della bilancia è l’EQUILIBRIO ed è quella cosa che molte volte non riusciamo a trovare, o meglio, che tanto cerchiamo di trovare in tutti gli ambiti della nostra vita. Trovarlo non è semplice. Questo vale anche nella scelta delle soluzioni tecniche.

Dunque oggi su un lato della bilancia metto il MULTICENTER. Ovviamente, a tutti viene in mente subito il “contro”, in questo caso il costo dell’investimento.

Ora ti propongo alcuni spunti da mettere sull’altro piatto della bilancia in modo da controbilanciare il peso alla ricerca del famoso EQUILIBRIO!

Continua a leggere ...

VIDEO PIATTAFORMA PORTA OPEN 4.0

 

Anche se il progresso ci porta verso un miglioramento continuo generale, le cose nel mondo reale si rompono lo stesso, ma se riusciamo a sapere dove e come si romperanno, allora il problema non è così grave.

Ogni cosa intorno a noi produce dei dati, quello che stiamo provando a fare ora è metterli tutti insieme e guardarli come a una cosa unica.
Combinando dati di diversa natura riesci a vedere cose e situazioni che prima non potevi vedere.

Se guardi una città, ad esempio, non puoi vedere tutte le infrastrutture che la fanno funzionare, non sono visibili, quindi è più difficile individuare dove sono i problemi

Allora c’è bisogno di sensori intelligenti che possono registrare anche il minimo segnale che qualcosa non funziona.

È la sfida di tutte le aziende idriche, le tubazioni invecchiano e non c’è modo di conoscere in che condizioni sono perché sono sotto terra.

Misurando cose come la pressione, la temperatura o le perdite si possono individuare i piccoli problemi prima che poi diventano grandi.

E così, grazie ai dati raccolti, si riesce a prevedere quando e dove un possibile guasto accadrà, pianificando per tempo un intervento mirato.

Continua a leggere ...