English

Deutsch

Le 11 paure prima di ordinare una macchina flessibile!

 

Ogni volta che un utilizzatore di macchine utensili decide di migliorare la propria produzione (per aumentarla se ha dei CENTRI DI LAVORO o diminuirla se ha delle macchine TRANSFER) e fare il salto di qualità, inizia a fare delle ricerche per valutare una serie di nuove tipologie di macchine presenti sul mercato.

Spesso e volentieri attraverso questa ricerca si affaccia a valutare l’acquisto di una macchina flessibile.

Le macchine flessibili sono macchinari perfetti per chi vuole produrre su volumi di piccoli-medi lotti.

 

  • Perfette se fino ad oggi hai sempre utilizzato dei CENTRI DI LAVORO ed hai prodotto volumi di piccoli lotti di merce, ma vuoi aumentare la tua produzione, RISPARMIANDO spazio, RISPARMIANDO energia e RISPARMIANDO sul personale. Infatti in questo caso avrai bisogno di aumentare la tua produzione per stare in linea con le richieste del mercato, ma ovviamente non vuoi fare magazzino ed aumentare i costi, così acquistare una macchina Transfer per te NON è LA SOLUZIONE migliore, perché hai bisogno di ragionare su volumi di piccoli-medi lotti.
  • Perfette se fino ad oggi hai sempre utilizzato delle macchine TRANSFER ed hai prodotto volumi di grandi lotti di merce, MA vuoi ridurre la tua produzione, rimanendo competitivo e SENZA fare magazzino. In quest’altro caso è fondamentale per te rimanere competitivo, ma allo stesso tempo devi risolvere assolutamente il problema del magazzino e soprattutto devi ottimizzare la catena di produzione, che rischia di lavorare troppo spesso a “vuoto”, creando dei momenti morti.

 

Quando ti trovi di fronte per la prima volta a questa tipologia di macchine è normale che rimani perplesso, perché ti stai mettendo faccia a faccia con un nuovo modo di vedere il mercato e la produzione.

Ma soprattutto con un nuovo modello di business ed un nuovo modo di vedere il business in tutti i sensi.

Questo è il Metodo FLESSIBILITÀ PRODUTTIVA

Continua a leggere ...

COME HO STERMINATO I CONCORRENTI!

 

Oggi ti voglio svelare il segreto che mi ha permesso di sterminare i concorrenti!

PERCHÉ LO FACCIO?

 

Perché ormai sono in una posizione dominante. Se anche svelo questo segreto, ho un vantaggio TECNICO-PRODUTTIVO-TEMPORALE di 13 anni, che, appunto, anche se svelato ora, ormai non può essere sfruttato da altri…

Ecco la storia…

Nel 2005 poche persone credevano in questa macchina. Anche al nostro interno si produceva per il 99% macchine TRANSFER ad alta produzione con l’obiettivo di essere sempre più veloci del modello precedente.

Mentre oggi…

Sembra tutto cosi logico, ma in questi anni sono accadute tante cose, una tra tutte la crisi del 2008 che ha ribaltato il mondo facendo sì che non tornasse più come prima.

SEI PRONTO A SCOPRIRE IL SEGRETO DIETRO IL SUCCESSO DEL MULTICENTER?

Continua a leggere ...

MORTE CERTA E MULTICENTER…

 

Oggi ho visitato un cliente a Bologna, e mi è stato detto che Rispetto alle Macchine Transfer Speciali per alta produzione da un lato e dai Centri di Lavoro standard dall’altro, la FORZA del MULTICENTER è la sua:

“SPECIALIZZAZIONE FLESSIBILE”

Mentre me ne tornavo verso Brescia, queste due parole mi rimbombavano nella testa in continuazione…

A prima vista sembrano in contrasto tra di loro, ma poi, pian piano, a pensarci bene, queste due parole definiscono bene il MULTICENTER.

Perché dico questo?

Continua a leggere ...

COME FARE UN ACQUISTO SICURO DI UNA MACCHINA UTENSILE

Acquistare una macchina utensile in Sicurezza al giorno d’oggi non è assolutamente cosa facile.

Sono certo che, se in passato sei stato in qualche modo coinvolto in questa situazione, i ricordi che hai collegato alla fase di selezione dei fornitori  non sono di sicuro sensazioni di TRANQUILLITÀ,  SERENITÀ ma esattamente il contrario.

Per macchinari di produzione di una certa fascia (non il tornietto o la semplice fresa) ma dove il valore degli investimenti sono alti, la tensione emotiva di chi è coinvolto è messa a dura prova.

Una volta che la Direzione aziendale incarica una persona o un gruppo di persone nella scelta del fornitore, ecco in quel preciso momento l’azienda mette un carico enorme sulle spalle della persona o del gruppo che a livello psicologico non è
sicuramente indifferente, questa sensazione può pesare come un grosso macigno.

 

COSA SUCCEDE AL GIORNO D’OGGI
SE SBAGLI UN INVESTIMENTO?

 

Innanzitutto con un investimento sbagliato, chi ne paga le conseguenze
normalmente sono diversi soggetti,  nessuno ne trae beneficio, ecco sotto chi viene coinvolto:
 

  • L’azienda che ha acquistato il macchinario.
  • Le persone che hanno scelto il macchinario.

Come vedi i soggetti coinvolti sono due, ma andiamo  per ordine e vediamo cosa succede ad ognuno di loro.

L’azienda che sbaglia l’investimento, ovviamente è la prima a subire il danno, con un impianto sbagliato, si sono spesi dei soldi ed evidentemente se è “un investimento sbagliato”, i risultati sperati non ci sono e dunque l’investimento non si ripaga con un danno economico enorme.

Continua a leggere ...