English

Deutsch

Centri di lavoro CNC: quanto ti costa l’ignoranza?

 

Acquistare una macchina utensile è costoso, ma ti assicuro che è ancora più costoso mantenere il vecchio modello di business dei centri di lavoro CNC in batteria e che ti portano via un sacco di soldi ogni giorno.

Spazio, energia, personale in esubero e poca produttività.

“Io non posso permettermi una macchina flessibile perché costa troppo, i centri di lavoro mi costano meno”

Bene.

Allora forse non hai ben chiaro il prezzo che pagherai a continuare a mantenere le vecchie abitudini del fare impresa, considerando come “alla vecchia” la produzione solo dal punto di vista del modello di business che hai utilizzato fino ad oggi.

Ovviamente è una frase molto forte e presuntuosa, e come tutte le generalizzazioni non è mai vera al 100%, ma se anche tu stai lottando con piccoli e medi lotti di produzione, allora devi assolutamente leggere il link qui sotto!!

Continua a leggere ...

I 3 punti di forza delle macchine flessibili

 

Produciamo lotti da 500 pezzi in su con un metodo vincente!

“Prima di avere a disposizione il Multicenter dovevo fare il pezzo in più riprese con i seguenti problemi:

  • Ammaccature
  • Spessori critici
  • Problema delle bave

Grazie al Multicenter abbiamo avuto la possibilità di poter ottimizzare il ciclo per poter risolvere i problemi legati a qualità e tempo ciclo. Oltre a questo, la macchina permette di riattrezzare da un pezzo ad un altro in 15 minuti, grazie alla grande disponibilità di utensili a magazzino che rimangono sempre presenti. Infatti, il riattrezzaggio consiste solo nel cambio morsetti.”

Continua a leggere ...

Come ridurre le scorte di magazzino ed aumentare la produttività delle tue macchine utensili

 

Da un’indagine condotta all’interno della mia azienda verso utilizzatori di macchine utensili, sulla loro produzione e sui loro punti di efficienza che vorrebbero migliorare, sono emerse delle riflessioni molto interessanti.

L’indagine prevedeva due domande a cui le persone dovevano rispondere, che sono le seguenti:

1) Quale è il punto più importante quando valuti l’acquisto di una o più Macchine Utensili?

2) Perché il punto che hai scelto è così importante per te nella scelta di acquisto delle Macchine Utensili?

Tra tutte le risposte, una mi ha particolarmente colpito e vorrei condividerla qui sotto…

“Semplicità d’uso del macchinario, per poter cambiare in modo rapido l’articolo e consentire un aumento di efficienza della mia produzione (OEE), riducendo le scorte di magazzino (JIT)”

Continua a leggere ...

Cambio utensili veloce in soli 60 secondi producendo di più

 

Sessanta secondi mi ricorda il film “Gone in 60 Seconds” con Nicolas Cage e Angelina Jolie, dove una squadra di ladri professionisti era specializzata nel furto di bolidi a quattro ruote e mettevano a segno furti di Ferrari, Lamborghini, Porsche e così via.

Ricordi perché riuscivano a mettere a segno tutti i colpi senza mai essere catturati?

Tutto stava nella velocità!

Gone in 60 Seconds

Nel mondo della produzione oggi è la stessa cosa, ovviamente in questo caso parliamo di cambio utensili veloce.

Se non hai velocità nel cambio pezzo sei morto.

O meglio, da un lato ti serve la flessibilità per adattarsi velocemente alle esigenze del tuo cliente, ma se hai solo flessibilità (centri di lavoro tradizionali) e ti manca velocità… inizi già a puzzare di morto

Dal lato opposto, se hai solo velocità nel produrre (macchine transfer) ma i tuoi lotti continuano a diventare sempre più piccoli e ti manca la velocità nel cambio pezzo, arriverai a passare più tempo ad attrezzare le macchine, invece che produrre.

QUALE É IL MIX GIUSTO ALLORA?

Continua a leggere ...

Macchine utensili per produrre piccole e medie quantità e guadagnare di più

 

Quando si parla di quantità da produrre noto, sempre più, il formarsi di due netti schieramenti di clienti.

Da una parte ci sono i clienti che odiano le piccole/medie quantità e questi clienti si dividono, a loro volta, in utilizzatori di macchine transfer, che mi elencano i seguenti problemi:

– “Il costo che ti pagano per produrre queste quantità, anche se sembra alto, … se fai bene i conti ci perdi!”

– “Per così pochi pezzi non vale la pena accettare l’ordine, perché il lavoro che ne consegue in azienda scombussola la mia organizzazione”.

– “Ho provato a produrre le piccole e medie quantità per far contenti i clienti, ma alla fine ho mollato, è troppo complicato…”

E clienti utilizzatori di centri di lavoro che mi dicono:

Continua a leggere ...

Prima di comprare una macchina flessibile e ottenere risultati devi cambiare mentalità

 

La maggior parte delle persone cade spesso nell’errore di accanirsi ad acquistare più prodotti possibile per “apparire”.

In questo senso l’istinto umano è subdolo e veramente difficile da capire e decifrare, tanto che se analizzassimo bene come le persone si comportano vedremmo con molta chiarezza che sono quasi sempre alla ricerca sfrenata del “avere” più cose possibile per ottenere qualcosa.

E la fregatura caro mio in realtà sta proprio qui.

Infatti “avere” qualcosa non porta con sé la diretta conseguenza di “essere” o “diventare” qualcuno, oppure di ottenere risultati.

Non è che se hai più macchine utensili allora sei automaticamente più figo e la tua produzione va meglio.

L’esempio più classico è quello della persona di successo o dell’azienda di successo.

Se ti fermi per un momento ad ascoltare l’opinione della stragrande maggioranza della popolazione “quella persona ha avuto successo perché ha/ha avuto/aveva quella cosa in particolare che lo ha reso così…”

Oppure “quella azienda ha successo perché ha/hanno/avevano quella cosa lì che noi non abbiamo e quindi anche noi SE avremo quella cosa potremo ottenere gli stessi risultati.”

Mi dispiace, ma non funziona proprio così.

AVERE qualcosa è solo un mezzo per ottenere un determinato risultato, ma alla base di tutto questo “ottenere risultati” c’è una cosa fondamentale che viene prima.

E questa cosa è ESSERE.

Continua a leggere ...