English

Deutsch

LE MACCHINE FLESSIBILI FANNO SCHIFO!

 

Leggere un titolo di questo genere ti potrebbe lasciare perplesso, per la sua schiettezza e per il linguaggio, diciamo, non del tutto composto.

Eppure queste sono state le parole di un cliente che utilizza da parecchi anni macchine flessibili e che, dopo fantastici successi nella sua produzione, ha avuto un “piccolo” problema di percorso.

In una solita giornata di lavoro mi ritrovo a ricevere questa telefonata inaspettata, dove per 15 minuti rimango ad ascoltare il mio cliente che – senza sosta – si sfoga contro di me.

La ragione della chiamata è stata proprio un problema sorto dopo 3 anni che utilizzava la mia macchina flessibile, uno splendido Multicenter 3mandrini.

A suo dire la macchina aveva dato problemi senza alcuna ragione e la cosa, a primo impatto, mi è sembrata parecchio strana, così ho deciso (giustamente) di approfondire la questione ed andare direttamente nella sua azienda per capire cosa fosse successo.

Arrivato da lui me lo vedo venire incontro, su tutte le furie. Poi, senza che io nemmeno riesca ad aprire la bocca mi dice:

“Le Macchine Flessibili fanno schifo!!!

E così anche il metodo Flessibilità Produttiva!!”

Come spesso accade nel mondo del lavoro possono nascere delle incomprensioni, ma non mi lascio prendere dal panico e preferisco accettare le sue critiche e coglierle come una nuova sfida ed un’occasione per migliorare il mio servizio ed il mio metodo.

Quindi non mi arrendo e, dopo un’attenta riflessione, mobilito il nostro servizio assistenza per andare a fondo nell’analisi sull’utilizzo della mia macchina flessibile.

Il primo obiettivo è far ripartire la produzione del cliente, poi si affronta la situazione per capire l’origine del problema.

A fine riunione, risulta che il rinvio angolare aveva una manutenzione programmata ogni 12 mesi come controllo livello olio ed eventuale riempimento olio.

Ed ecco la scoperta!!

Dalla ricerca vengono fuori parecchie informazioni interessanti, che prima non avevo ancora tra le mani.

  1. Il cliente è SEMPRE stato pienamente soddisfatto dell’utilizzo della macchina fino al momento del problema. Quindi, per oltre 3 anni, ha utilizzato il mio Multicenter senza avere alcun problema e soddisfacendo a pieno le sue esigenze ed i risultati richiesti;
  2. La macchina era stata utilizzata per 3 anni per la maggior parte del tempo su doppio turno (16 ore al giorno);
  3. In alcuni periodi la macchina era stata utilizzata su 3 turni (24 ore al giorno);
  4. NON era mai stata fatta alcuna “manutenzione preventiva”.

IN 3 ANNI IL CLIENTE NON AVEVA MAI SEGUITO IL PROGRAMMA DI MANUTENZIONE PREVENTIVA CONSEGNATO CON LA MACCHINA!!

 

PROVA A NON CAMBIARE L’OLIO DELLA TUA AUTO PER 3 ANNI E PRENTENDERE DI PROTESTARE CON IL COSTRUTTORE DICENDO CHE L’AUTO FA SCHIFO!

Sotto vedi cosa è successo ignorando per 3 anni la manutenzione programmata di questo rinvio angolare, ecco le fotografie originali…

 

Come puoi ben capire è di fondamentale importanza effettuare la manutenzione programmata preventiva delle tue macchine.

Il contratto di manutenzione preventiva non è un contratto di estensione di garanzia, ma un contratto aggiuntivo di manutenzione ordinaria programmata con durata annuale.

Durante le uscite programmate non si effettua alcuna riparazione straordinaria.

Ricordo inoltre che in termini di sicurezza e salute il datore di lavoro (la tua azienda) è tenuto a garantire la sicurezza di tutto ciò che mette a disposizione dei lavoratori (i dipendenti) per consentire loro di svolgere la loro attività in conformità alle disposizioni legislative in vigore (D.lgs. 81/2008).

Alla fine la storia con il cliente si è risolta nel migliore dei modi, con la sua macchina rimessa a nuovo e con l’acquisto a seguire di un altro Multicenter.

Ovviamente quando ha preso consapevolezza del fatto che NON PUOI utilizzare una macchina per 3 anni su 3 turni (24 ore al giorno), SENZA MAI fare alcun tipo di manutenzione, ha capito la validità delle macchine flessibili.

Infatti qualsiasi altra macchina, o i soliti centri di lavoro, avrebbero alzato bandiera bianca molto prima e con meno prestazioni.

PERCHÉ UN CONTRATTO DI MANUTENZIONE PREVENTIVA?

Le ragioni a favore della manutenzione preventiva delle macchine sono veramente molteplici e di seguito voglio elencarti le motivazioni più importanti.

Di seguito trovi le 13 motivazioni che ti faranno capire PERCHÉ un contratto di manutenzione preventiva è FONDAMENTALE:

  1. Incremento della tua produttività e drastica riduzione dei fermi macchina non programmati
  2. Maggiore sicurezza per l’operatore
  3. Rispetto delle normative di sicurezza (D.lgs. 81/2008)
  4. Valorizzazione macchinario nel tempo
  5. Monitoraggio costi di gestione
  6. Riduzione numero di interventi
  7. Riduzione costi di intervento
  8. Riduzione tempi di attesa per ricambi
  9. Corsia preferenziale di intervento
  10. Continuità assistenziale telefonica
  11. Prevenzione da rotture catastrofiche ed inaspettate con conseguente fermo della produzione (vedi caso di questo articolo)
  12. Monitoraggio costante efficienza macchinario
  13. Sconto del 20% su tariffa oraria

(Puoi anche andare qui e leggere più nel dettaglio di cosa si tratta quando parliamo di manutenzione preventiva >>> CLICCA QUI <<<)

Saper dare il giusto valore a questo aspetto della “vita” delle tue macchine utensili è di fondamentale importanza.

Ovviamente la maggior parte dei miei clienti NON hanno di questi problemi.

Infatti, con il metodo “Flessibilità Produttiva” (www.libroflessibilitaproduttiva.com/), ho messo a punto un pacchetto di strategie di manutenzione preventiva che permetteranno alle tue macchine di essere più performanti e di durare più a lungo.

———————————————————————————————————

Se vuoi approfondire l’argomento CLICCA QUI

>>> www.libroflessibilitaproduttiva.com <<<

Ho scritto un libro sulla “Flessibilità Produttiva”, dedicato ai produttori come te che vogliono migliorare una volta per tutte la loro produzione e fare il salto di qualità!!!

———————————————————————————————————

Incremento della tua produttività e drastica riduzione dei fermi macchina non programmati

Può sembrare assurdo e contro intuitivo, ma uno dei punti a favore della manutenzione preventiva è proprio l’incremento della produttività.

Infatti, la maggior parte dei produttori che utilizzano macchine utensili sono convinti che fermare momentaneamente la macchina per fare prevenzione sia una perdita di tempo e che continuare a produrre di più sia la soluzione.

Eppure i dati dicono il contrario.

È come la storia dei due falegnami che tagliano la legna, dove il primo continua a tagliare la legna senza mai fermarsi e con il passare del tempo diminuisce sempre di più l’efficacia della forza a tagliare la legna.

Mentre il secondo taglialegna ogni X settimane e tagli si ferma per dedicare del tempo ad affilare la sua lama e fare quindi “manutenzione” ai suoi attrezzi.

Il primo dei due falegnami ci mette il doppio del tempo e della fatica per arrivare ai risultati del secondo falegname.

La storiella finisce con la morale che è sempre importante fermarsi e dedicare del tempo ad affilare le proprie armi se vogliamo rendere di più e quindi produrre di più.

Nel tuo caso specifico “affilare le armi” riguarda proprio la manutenzione preventiva.

Riduzione costi di intervento

Preferiresti applicare quattro interventi a costo 1.000€ (ipotetico) ogni 3 anni? che ti permettono di produrre meglio e con più efficienza.

O un solo intervento ogni 3 anni che ti può costare oltre 10.000€??? Da cui per di più ha risentito parecchio la tua produzione?

Io direi la prima opzione, ed anche tu.

Infatti adottare con regolarità e nei giusti tempi la manutenzione preventiva delle tue macchine utensili ti permetterà di avere un doppio risparmio:

  1. Risparmi nell’efficienza della produzione, in quanto se la manutenzione ti fa produrre di più significa anche che producendo di più hai una riduzione dei tempi ciclo e quindi una riduzione dei costi per singolo pezzo prodotto;
  2. Risparmi nella manutenzione stessa, infatti come ti ho appena detto ti costa molto meno fare delle piccole manutenzione costanti durante l’anno, piuttosto che aspettare che insorga un danno e che la manutenzione avvenga su un angolo intervento di grandezza di molto superiore.

In ogni caso, per adottare con certezza e precisione dei servizi di manutenzione è fondamentale andare alla radice, alla fonte, ed affidarsi ad aziende capaci di rendere la tua esperienza fantastica ed alla altezza della situazione.

Aziende che sappiamo dove e quando mettere le mani e soprattutto che adottino un METODO preciso, un protocollo che renda più efficace la tua produzione.

Per questo motivo, e molti altri, ho dedicato parte del mio tempo a scrivere un libro, un vero e proprio manuale e protocollo di azioni pratiche e semplici, che ti catapulteranno in una nuova sfida, capace di rendere la tua produzione un successo per te e per il tuo team.

Il metodo in questione si chiama metodo “Flessibilità Produttiva”.

———————————————————————————————————

Se vuoi approfondire l’argomento sulla “flessibilità produttiva” CLICCA QUI

>>> www.libroflessibilitaproduttiva.com <<<

Il mio libro dedicato agli utilizzatori di macchine utensili che vogliono fare il salto di qualità ti aspetta!!!

———————————————————————————————————

PS. Questo metodo non è per tutti, perché richiede parecchio impegno da parte tua ed una mente visionaria capace di rivedere il proprio modello di business.

CLICCA QUI

>>> www.libroflessibilitaproduttiva.com <<<

PPS. Troverai anche le istruzioni su come farti spedire il libro direttamente al tuo indirizzo.

CLICCA QUI

>>> www.libroflessibilitaproduttiva.com <<<

Maurizio Porta
Esperto Nella Produzione Flessibile