AFFIDABILITÀ: LA CHIAVE DEL SUCCESSO MULTICENTER!

 

Success target

 

Nel mondo delle macchine utensili ci sono varie fasce di prodotti, per esempio quelle che costano tanto, quelle che costano poco, quelle affidabili, normalmente le giapponesi, poi quelle poco o per nulla affidabili, quelle precise o poco precise e così via…

Chiunque scelga una macchina utensile deve stare MOLTO attento non solo al prezzo della macchina, ma anche alle altre voci visto che influiscono sul risultato finale dell’investimento.

COSA VUOL DIRE AFFIDABILITÀ?

Nella teoria dei Sistemi e Probabilità, definendo come qualità di un assieme o di un sistema comunque complesso, nel nostro caso il MULTICENTER, la sua rispondenza ai criteri di specifica tecnica di funzionamento.

SI DEFINISCE AFFIDABILITÀ LA CAPACITÀ DI RISPETTARE LE SPECIFICHE TECNICHE DI FUNZIONAMENTO NEL TEMPO

In sintesi, l’affidabilità di un assieme o macchinario (il MULTICENTER) è la misura della probabilità che il macchinario non si guasti (ovvero non presenti deviazioni dal comportamento descritto nella specifica) in un determinato lasso di tempo in condizioni di normale e corretto utilizzo, a patto che la manutenzione preventiva, rappresentata all’interno del manuale di Uso e Manutenzione, venga rispettata.

L’importanza del concetto di affidabilità è tale che, in ambito applicativo, esiste una disciplina ad essa dedicata quale è l’ingegneria dell’affidabilità.

La teoria dell’affidabilità è alla base dell’ingegneria dell’affidabilità. Dal punto di vista dell’ingegneria, l’affidabilità è definita come:

La probabilità che un dispositivo svolga la sua funzione per un determinato periodo di tempo in condizioni definite, ovvero normale e corretto uso del macchinario, rispettando i criteri di Uso e Manutenzione contenuti all’interno del manuale Istruzione.

QUATTRO SONO GLI ELEMENTI CHIAVE

DI QUESTA DEFINIZIONE

  • In primo luogo, l’affidabilità è una probabilità. Questo vuol dire che il guasto è considerato come un fenomeno casuale: non sono considerate le cause dei singoli guasti, né le interrelazioni fra gli stessi, ma solo il fatto che la probabilità che avvengano dei guasti varia nel tempo secondo la funzione di probabilità indicata.
  • In secondo luogo, l’affidabilità è riferita alla “funzione stabilita”, intendendo come guasto qualsiasi evento che ne impedisca la corretta esecuzione. La base per la definizione della “funzione stabilita” è la specifica dei requisiti, che, partendo dai requisiti espressi dal cliente, descrive in modo dettagliato il funzionamento del dispositivo da progettare.
  • In terzo luogo, l’affidabilità è riferita ad un periodo di tempo specificato. In termini pratici, ciò significa che un sistema ha una determinata probabilità di funzionare senza guasti entro il tempo. Generalmente è garantita la conformità alle prescrizioni di componenti e materiali per un tempo specificato, in base alle caratteristiche fisiche e costruttive degli stessi. Talvolta possono essere utilizzate unità di misura diverse. L’industria automobilistica potrebbe specificare l’affidabilità in termini di chilometri, i militari potrebbero specificare l’affidabilità di un pezzo di artiglieria per un certo numero di tiri. L’affidabilità di un apparato meccanico potrebbe essere definita in termini di cicli di utilizzo.
  • In quarto luogo, l’affidabilità è limitata al funzionamento nelle condizioni definite. Questo vincolo è necessario perché è impossibile progettare un sistema per un numero illimitato di condizioni.

Detto questo, dopo tutte queste teorie di INGEGNERIA DELL’AFFIDABILITÀ che abbiamo iniziato a introdurre nel 2012, e che a volte mi confondono le idee, ho escogitato un metodo semplice e chiaro per capire se quanto stavamo applicando al MULTICENTER stesse funzionando nella realtà o meno.

Questa tecnica avanzatissima mi è venuta in mente una notte di punto in bianco, e una volta arrivato in ufficio e chiesto i dati, dopo qualche ora la grande sorpresa!

LA GRANDE SORPRESA CHE NON MI ASPETTAVO!

In pratica, a parte tutte le teorie di INGEGNERIA DELL’AFFIDABILITÀ e del sistema di MIGLIORAMENTO CONTINUO messe in atto per ogni macchina che produciamo, che fanno in modo che ogni MULTICENTER sia leggermente migliore di quello precedente, il VERO dato tangibile e reale sono:

LE ORE MEDIE DI ASSISTENZA IN GARANZIA NEGLI ULTIMI ANNI.

Analizzando questo semplice dato, si ha il polso della situazione e si vede nettamente come tutte queste “teorie”, non siano solo delle “teorie” ma come modifichino situazioni reali, infatti oggi le ore medie di assistenza in garanzia sono crollate drasticamente rispetto a solo qualche anno fa o anche solo all’anno precedente.

 

grafico

Se analizziamo gli ultimi 4 anni, e prendiamo come riferimento il 2013, si vede come nel 2014 le ore di assistenza in garanzia siano diminuite del -15%.

Dal 2014 al 2015 abbiamo ulteriormente diminuito un altro -20%.

Quest’anno, il 2016 abbiamo messo a segno un’ulteriore -65%!! Rispetto al 2015.

DAL 2013 AD OGGI, ABBIAMO ABBATTUTO DELL’80% LE ORE MEDIE DI ASSISTENZA IN GARANZIA!

Diciamo pure che ci abbiamo preso gusto ad applicare le teorie di INGEGNERIA DELL’AFFIDABILITÀ e del sistema di MIGLIORAMENTO CONTINUO al MULTICENTER!

Per definizione mi hanno insegnato che non c’è mai limite al miglioramento, anche se, sinceramente parlando, per il prossimo anno non mi aspetto margini di miglioramento a doppia cifra percentuale, perché più migliori, più è difficile migliorare.

Per onestà di cronaca, stiamo parlando di una Macchina Utensile costruita in serie, dunque queste tecniche si prestano bene ad essere applicate e a dare risultati come vedi nel grafico sopra.

Diverso sarebbe produrre macchine speciali su commessa, che di per sé sono prototipi, e applicare queste tecniche, che se pur valide, non riuscirebbero a funzionare così come hanno funzionato per il MULTICENTER costruito in serie sin dal 2005.

UN PO’ SIAMO BRAVI…

MA UN PO’ IL MULTICENTER,

ESSENDO COSTRUITO IN SERIE,

SI PRESTA A QUESTE TECNICHE

Se anche tu vuoi scegliere una Macchina Flessibile affidabile, allora sei nel posto giusto…

il MULTICENTER è la prima macchina costruita in serie applicando le teorie di INGEGNERIA DELL’AFFIDABILITÀ e del sistema di MIGLIORAMENTO CONTINUO!

Per contattarmi, inserisci la tua mail nel box sotto, e una persona del mio staff ti ricontatterà per fissare un appuntamento presso di noi o presso la tua azienda, come meglio ti è più conveniente!

La tua email

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Leggi la nostra Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei miei dati personali e alla ricezione di informazioni commerciali.

Maurizio Porta
Esperto in Flessibilità Produttiva