www.flexible-production.com

FLESSIBILITÀ PRODUTTIVA

Produci solo il Venduto, Senza fare Magazzino, Senza Stress, Con Più Cash!
Eng    Deu

Testimonianze

Parlano i Clienti…

GIACOMINI S.p.A.

GIACOMINI S.p.A.

Responsabile di Produzione:

“Avevamo lavorazioni complesse, per cui erano necessarie più fasi di lavorazione su Macchine Transfer, con attrezzaggi lunghi e complessi.

Inoltre, a livello qualitativo, non sempre si riusciva a ottenere il meglio, con il rischio di effettuare anche delle fasi manuali di sbavatura.

Grazie al Metodo Flessibilità Produttiva è possibile raggruppare le fasi di lavorazione e questo permette di lavorare in un’unica fase pezzi anche molto complessi, con attrezzaggi che sono molto più semplici e molto più veloci, eliminando anche eventuali problemi di sbavature successive.

Sempre grazie al Metodo Flessibilità Produttiva abbiamo notevolmente ridotto il lead-time di articoli che prima venivano lavorati sulle Macchine Transfer in più fasi, anche se a volte il tempo ciclo può risultare più elevato.

Problema che viene risolto dal fatto di avere i pezzi subito disponibili e dai tempi di attrezzaggio più veloci.

Inoltre la qualità dei pezzi lavorati con questo Metodo è notevolmente migliorata, eliminando le fasi di sbavatura e controllo successive alle lavorazioni.”

 

Vincenzo Crocco
Responsabile di Produzione

GIACOMINI S.p.A.
Via Per Alzo 39 – 28017 San Maurizio d’Opaglio (NO)
Italia
https://it.giacomini.com/

Gruppo Bonomi

Gruppo Bonomi

Le nostre produzioni comprendono un numero rilevante di articoli differenti e lotti che vanno da poche unità a svariate decine di migliaia di pezzi.

Per la produzione impiegavamo principalmente centri di lavoro per le serie medio-basse, mentre macchine transfer per le grandi serie.

Queste scelte non erano sufficienti a coprire adeguatamente la nostra ampia gamma di necessità e, specie nella fascia intermedia delle serie, i risultati non erano soddisfacenti.

Grazie all’impiego della Flessibilità Produttiva e della Macchina Flessibile abbiamo migliorato quella fascia, recuperando produttività, contenendo i tempi di attrezzaggio e garantendo la flessibilità di cui necessitiamo.

Dopo una prima esperienza iniziale, abbiamo installato una seconda Macchina Flessibile MULTICENTER.

Fabio Nicoli
Plant Manager

Bonomi Eugenio S.p.A.
Via A. Mercanti,17 25018 – Montichiari, (BRESCIA)
www.gruppo-bonomi.com

KOMET AUSTRIA

KOMET AUSTRIA

Titolare:

“Avevamo un centro orizzontale e non riuscivamo ad affrontare il volume di lavoro.

Abbiamo tanti particolari e lotti relativamente piccoli, dunque per affrontare la mole di lavoro avremmo dovuto acquistare due ulteriori centri di lavoro, il che significava aggiungere anche più personale per fare girare le macchine.

Poi abbiamo scoperto il Metodo Flessibilità Produttiva!

Siamo riusciti a spostare tutto il lavoro di fresatura su una macchina, in quanto il tempo di lavorazione per particolare si è ridotto.

Il vantaggio maggiore per noi è stato senz’altro il fatto che con lo stesso personale siamo riusciti a fare fronte al volume di lavoro senza assumere altri tecnici.

Attrezzato un particolare per la prima volta, gli attrezzaggi successivi si rendono facili e veloci.”

Mr. Arno Drechsel

Titolare

Komet Austria
Julius Durst Str. 10
9900 Lienz/Austria
www.kometirrigation.com

KRAMER

KRAMER

Responsabile reparto di produzione:

“Avevo problemi di tempistica dovuti ai tempi morti dei cambi utensili e al carico pezzo, per fare tutte le lavorazioni nel pezzo dovevo attrezzare più macchine.

Ora invece eseguo il carico del pezzo sul pallet libero, mentre le unità stanno lavorando.
I risultati positivi sono il notevole abbassamento dei tempi di produzione, la precisione e la riduzione dei tempi di attrezzaggio.”

Ing. Marco Stradiotti
Responsabile di Produzione
Kramer Italia
www.kramer-italia.it

VALVOMEC

VALVOMEC

Attrezzista/Operatore macchina:

“I problemi che incontravo prima principalmente erano i lunghi tempi di attrezzaggio e i tempi ciclo, che non permettevano un cambio di lavoro immediato.

Diciamo che una volta trovata la quadra, si cercava di far più pezzi possibile, aumentando le scorte in magazzino (un prezzo non da poco per l’azienda).

Ora invece ho una maggiore precisione, abbattimento dei tempi di attrezzaggio, riduzione dei tempi ciclo, flessibilità nel cambio di articolo, permettendo di stare dietro il più possibile alle richieste dei clienti.”

Giuseppe Suranna
Attrezzista/Operatore macchina
VALVOMEC
www.valvomec.it

OMECA - Cavagna Group

OMECA – Cavagna Group

Responsabile Reparto Produzione:

“Prima dovevo fare il pezzo in più riprese con i seguenti problemi:

▪     Ammaccature

▪     Spessori critici

▪     Problemi delle bave

Grazie al Metodo Flessibilità Produttiva abbiamo avuto la possibilità di poter ottimizzare il ciclo per poter risolvere i problemi legati a qualità e tempo ciclo.

Oltre a questo ora possiamo riattrezzare da un pezzo ad un altro in soli 15 minuti, grazie alla grande disponibilità di utensili a magazzino che rimangono sempre presenti. Infatti, il riattrezzaggio consiste solo nel cambio morsetti.”

 

Giuliano Pintossi
Responsabile Reparto di Produzione
CAVAGNA GROUP S.p.A. – Divisione OMECA
Via Statale 11/13
25010 Calcinato (Ponte San Marco)
BS – Italy
www.cavagnagroup.com

F.LLI TOGNELLA

F.LLI TOGNELLA

Titolare – Direttore Tecnico:

“Riscontravo l’impossibilità di lavorare in un’unica soluzione le sei facce del mio pezzo con alcune forature inclinate.

Ora posso lavorare le sei facce e utilizzare utensileria standard.

Grazie al metodo Flessibilità Produttiva ho risolto la lavorazione di alcune famiglie di pezzi con tempi che mi consentono di parlare finalmente di “Produttività”.

 

Ferruccio  Tognella
Titolare – Direttore  Tecnico
F.lli Tognella  S.p.A.
via Goito, 60
21019 Somma Lombardo (Varese) – Italy
www.tognella.it

KUEHR GmbH

KUEHR GmbH

Titolare e Amministratore Delegato:

“Abbiamo ridotto gli scarti, siamo molto più veloci a consegnare e i costi di produzione si sono abbattuti grazie alla velocità di riattrezzaggio.

Inoltre abbiamo ottenuto dei risultati positivi, avendo aumentato la qualità del pezzo finito e velocizzato la produttività.

Oggi Possiamo offrire ai nostri clienti delle consegne più veloci, a prezzi più competitivi!”

 

Dr. Alexander Ostertag
Titolare e Amministratore Delegato
Kühr GmbH
IZ-N.Ö.-Süd, Straße 3, Obj. 35
A-2351 Wiener Neudorf – Austria
www.kuehr.com

MI.GA.L

MI.GA.L

Production Manager:

“I pezzi che lavoriamo sono pezzi solitamente da centro orizzontale.

Su un centro per compensare i cambi utensili e per avere un tempo ciclo “decente” posizionavamo più pezzi per cubo, e questo, dato che sono pezzi stampati o fusi, creavano problemi di ripetibilità.

Il vantaggio adesso è la possibilità di carico e scarico con robot che con un centro di lavoro non è possibile se non investendo 20/25 volte in più la cifra per la costruzione delle attrezzature, e di conseguenza una riduzione importante del personale.

La flessibilità di gestire il ramp up e il ramp down di un pezzo, nel senso che prima che un pezzo vada a regime su un transfer ci sono dei lotti più piccoli e pre-serie da fare che su un transfer non sono gestibili con costi ridotti come si hanno oggi”.

 

Fabio Ghidini
Production Manager
MI.GA.L. S.R.L.
Via Angelo Gitti, 18
25060 Marcheno (BS) – ITALY
www.migal.it

OMB SALERI

OMB SALERI

Production & Lean Manager:

“Oggi possiamo ragionare e operare di fronte a piccoli lotti usando una logica di reparto e non di singola macchina…ergo non sono più costretto a fermare o interrompere commesse grandi per far posto alle piccole richieste, perché adesso applico il metodo Flessibilità Produttiva.

Alessandro Ronchi
Production & Lean Manager

OMB SALERI, SpA
Via Rose di Sotto 38/C
25126 BRESCIA – ITALY
www.omb-saleri.it

BOEME SRL

BOEME SRL

Titolare:

“Ho fatto la giusta scelta in quanto ho trovato il giusto compromesso tra la Produttività e la Flessibilità.

Noi abbiamo diversi particolari che ruotano sulla vostra macchina con lotti a volte piccoli (500/1.000 pezzi), e a volte più grandi (15.000/20.000). Questi particolari venivano fatti prima da centri di lavoro singoli o da torni bi-mandrino.

Abbiamo riscontrato che i tempi di attrezzaggio adesso sono simili a quelli delle macchine precedenti, ma la produttività è mediamente cinque volte superiore (da rendiconto annuale).

Vi siamo grati per la progettazione delle attrezzature.

Il vostro progetto ha permesso la realizzazione del bloccaggio pezzo in modo estremamente funzionale e prestante.”

 

Ing. Carlo Medina
Titolare
Boeme S.r.l.
Via dello Strego, 1

28010 Cavallirio (NO) – ITALY
www.boeme.com

Per Assistenza chiama il numero 030/8900587 Oppure clicca qui assistenzaflessibilitaproduttiva.com
Condividi
Condividi
Tweet
Condividi
Condividi
Tweet